Memoria di San Giovanni Bosco, il patrono degli educatori

In occasione della ricorrenza della festa di San Giovanni Bosco, che si celebra il 31 gennaio, l’Istituto Comprensivo Colli a Volturno vuole fare memoria del suo ruolo non solo di sacerdote, ma anche di educatore. Don Bosco ha avuto il grande merito di essersi accorto dei “poveri”, soprattutto di quei ragazzi che vivevano in condizioni d’indigenza. Per questo è diventato il “maestro dei poveri”. A lui si devono l’apertura dei primi “oratori”, luoghi dove questi ragazzi potevano riunirsi, non solo per giocare, ma per essere “educati”. In virtù della sua instancabile opera educativa, San Giovanni Bosco è patrono di tutte le categorie che hanno a che fare col mondo della scuola e dell’insegnamento. E’ protettore degli studenti, degli scolari e più in generale dei giovani, ma anche degli educatori, che sono chiamati a svolgere un ruolo fondamentale nel formare i cittadini e i cattolici di domani.

 

Ti preghiamo Signore,

per intercessione di San Giovanni Bosco,

per i dirigenti,

i docenti e tutte la comunità scolastiche

perché non dimentichino mai che l'educazione é cosa del cuore

e non vi può essere istruzione senza educazione,

che dobbiamo prima di tutto amare ogni singolo alunno

e far sì che se ne accorga per essere realmente autorevoli e amorevoli punti di riferimento,

come voleva don Bosco. I.L.